Una vacanza da Dio

Scrivo due righe per parlare della mia ultima vacanza in Grecia. Più precisamente a IOS. A mezz’ora di traghetto da Santorini. Ios (non quello dell’apple) è un isoletta che sà veramente il fatto suo. Come ogni luogo ci sono peridi per visitarla e periodi invece per divertirsi.

Io sono stato forse fortunato ma sono capitato nel momento della chiusura della discoteca più popolata dell’isola e dell’arrivo della quiete e relax. Diciamo la mia vacanza di 7 giorni è stata divisa a metà. Una parte solo divertimento, l’altra esplorazione e scoperta di nuove spiagge.

Parliamo dei prezzi. Allora ci troviamo in Grecia e comunque per la spesa comune di tutti i giorni i costo sono molto simili all’Italia. Il costo del carburante invece è più basso ma non di molto. L’alcool costa veramente tanto.

Siamo partiti in 4, e abbiamo affittato con 35 euro a testa due motorini 50cc per muoverci.

Le spiagge: sono bellissime, ci sono posti dove ci vuole mezz’ora/ quaranta minuti per arrivare ma una volta lì non vuoi più tornare indietro. Maganari in primis. C’è poi il FarOut, la discoteca sulla spiaggia, un locale che in piena estate fa il botto!

In fine. Ho lasciato volutamente per ultimo un locale nel quale ho lasciato il cuore: Pathos! Ragazzi, ragazzi, ragazzi miei… andate al Pathos a vedere il tramonto. Una piscina sul mare. Un locale dal voto 10 e lode. Non ci sono parole per descriverlo, vi lascio con qualche foto e vi invito a vedere il mio profilo Instagram (@si_mone88 e @si_monce) per vedere tutte le altre.

Legami

Non so esattamente cosa spinga due persone a legarsi. Forse la sintonia, forse le risate, forse le parole. Probabilmente, l’incominciare a condividere qualcosa in più, a parlare un po’ di sé, a scoprire pian piano quel che il cuore cela. Imparare a volersi bene, ad accettarsi per i difetti, i pregi, per le arrabbiature e le battute. O forse, accade perché doveva accadere. Perché le anime sono destinate a trovarsi, prima o poi.

Paulo Coelho